La fotografa Inge Prader mette in scena i dipinti di Klimt. - Emanuela Marino

Categories:

la fotografa Inge Prader ha realizzato incredibili fotografie in omaggio alla fase d’Oro di Gustav Klimt, il famoso pittore austriaco tra i massimi esponenti dell’Art Nouveau per un progetto a sostegno della 23a edizione del Life Ball  tenutosi all’inizio di quest’anno,  che è il più grande evento di beneficenza in Europa a sostegno delle persone affette da HIV o AIDS, che ha avuto luogo a Vienna.

I dipinti di Gustav Klimt ha prodotto nel corso della sua “fase d’oro”, del 1899 attraverso 1910, sono tra i più iconico – e il più inesorabilmente riprodotte – opere d’arte nella storia. Questo è il periodo che ha prodotto Il bacio, così come  Ritratto di Adele Bloch-Bauer I  (aka  The Woman in oro).

Per questa grande causa, Prader ha riprodotto alcune opere di  Klimt  tra cui la Danae,  la morte e la vita, e il Fregio di Beethoven, conservando quei quadri ‘bellezza, la decadenza, e l’oscurità ma costringendo i loro superfici piatte in tre dimensioni. un lavoro splendido e curato in ogni sua forma, pieno di quell’opulenza che proprio le grandi opere della pittore austriaco erano ridondanti.

Share

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *