Categories:

Una dolcezza di foto quindi se ne siete allergici non guardatele.

L’artista americano Blake Little, già famoso per i suoi primi piani, ha sperimentato un nuovo concept: ricoprire i corpi umani di miele gocciolante ed appiccicoso. I modelli sono stati presi il più democraticamente possibile, di ogni età, sesso e forma fisica, come a voler creare un catalogo della specie umana.

Il miele non è solo un espediente scenografico, ricopre i corpi e li preserva, quasi come fossero immersi nell’ambra, congelati ad uso e consumo delle generazioni future. Le figure umane diventano statue d’oro. Il risultato, indiscutibilmente affascinante, è contenuto nel libro “Preservation”.

Resta la curiosità, del tutto legittima, su quanto tempo c’è voluto, alla fine dello shooting fotografico, per togliersi tutto quel miele dalla pelle e dai capelli… ma per l’arte, questo ed altro.

 

 

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *